Il colore del 2019

Color Of The Year
Web Marketing
Barbara Vaccariello
17 Dicembre 2019

Come influenzare le scelte d’acquisto dei tuoi clienti

 

Perché le matite gialle vendono di più delle altre?

Quando si usa il marrone nel packaging alimentare?

Perché il colore di Facebook è il blu?

 

La prima matita verniciata esternamente di giallo fu lanciata da Koh-I-Noor nel 1893 e il motivo del colore giallo va rintracciato con ogni probabilità nel tentativo di nascondere le imperfezioni del legno (R. Falcinelli, Cromorama). Da allora ogni tentativo di portare sul mercato matite di differente colore ha avuto poco successo, influenzando addirittura la percezione di chi acquista matite “verdi”, che sostengono la minore efficienza di quelle gialle perché la mina “si spezza prima…”.

Nel packaging alimentare Il marrone, colore della terra, va utilizzato quando vuoi associare il tuo prodotto alla genuinità dei sapori, alle semplicità, a qualcosa di rustico e autentico, tradizionale. In base alla tonalità può richiamare sensazioni di calore e piacevolezza, se tendente al rosso, o di austerità e umiltà, nelle sue gradazioni più fredde.

Facebook, al pari di molti altri siti web utilizza il è blu poiché è un colore che sullo schermo non disturba, è riposante, infonde sensazioni di sicurezza e protezione.

Il colore ha un effetto molto potente sulla percezione, perché è in grado di influenzare lo stato emotivo del lettore/cliente e, pertanto, va applicato con la giusta competenza al nostro messaggio, prodotto o servizio.

Nel marketing influenza il nostro potere d’acquisto: siamo rassicurati dal colore blu quando vogliamo affidarci ad una azienda o dal verde quando scegliamo prodotti biologici o ecosostenibili.

Per un brand è fondamentale che l’uso di un colore sia coerente con uno specifico messaggio e/o la tipologia di un prodotto, perché questo andrà a stimolare l’adrenalina e la frequenza cardiaca del cliente, influenzando la sua percezione e le sue future scelte di acquisto.

 

“Il colore è un mezzo di esercitare sull'anima un'influenza diretta. Il colore è un tasto, l'occhio il martelletto che lo colpisce, l'anima lo strumento dalle mille corde”. 

KANDINSKI

 

Poche settimane fa Pantone, la nota azienda statunitense che si occupa principalmente di tecnologie per la catalogazione dei colori e della produzione del sistema di identificazione di questi ultimi, ha lanciato il colore del 2019: 16-546 TPX Living Coral.

È un colore caldo e vibrante, con un potente richiamo alla natura (la barriera corallina) che esprime freschezza e brio, un mezzo per invogliare le persone ad agire (e interagire) con dinamismo e positività, per affrontare la vita con più serenità e allegria.

La scelta del “Colore Pantone dell’Anno” è il risultato di un duro lavoro di mesi di ricerca sulle nostre situazioni di vita quotidiana da cui emerge un colore che ci aiuta a vedere il futuro in maniera diversa, un colore per contrastare la disumanizzazione dell’era digitale, un colore che evoca umanità, che ci dia conforto e ci faccia stare bene, questo è il Living Coral 16-1546.

Apple, Chanel e Burberry hanno già fatto utilizzato il Living Coral nei loro nuovi prodotti per il mercato 2019 (la versione Coral dell’IPhone XR della Apple ne è un chiaro esempio).

Non è il primo anno che Pantone suggerisce un colore e gli esperti della comunicazione grafica dei differenti settori merceologici la seguono, perché sanno che il colore dell’anno sarà particolarmente seguito perché evoca stati d’animo ed emozioni che, inconsciamente, riconosciamo e vogliamo fare nostri.

Il Living Coral andrà a influenzare ogni ambito della comunicazione inerente moda, bellezza e design nei prossimi mesi.

 

I Codici del PANTONE© 16 – 1546 TPX Living Coral

RGB Hexdecimal     FA7268

RGB 0÷255     250, 114, 104

RGB %     98, 44.7, 40.8

CMYK %     0, 54, 58, 2

HSV     4°, 58, 98

HSL     4°, 94, 69

CIE-L*ab      64.4, 51.2, 31

XYZ     47.9, 33.4, 17

 

Scopri di più partecipando al Master in Grafica Pubblicitaria di Sinervis!