Come i colori influenzano il nostro potere d’acquisto

Come I Colori Influenzano
Web Marketing
Barbara Vaccariello
17 Dicembre 2019

Come Adobe ti aiuta a scegliere quello giusto!

Quante volte nell’acquisto di un prodotto ci siamo fatti trasportare dal “solo colore”? O ci siamo lasciati influenzare dall’ambiente e dal contesto in cui era inserito?

Entriamo nello store Apple e magicamente veniamo trasportati in un’ambiente dai colori tenui e rilassanti studiato per permettere ai prodotti di farla da padrone, prodotti che loro volta hanno colori che riflettono l'obiettivo di informare, aiutare e ispirare i clienti. 

Una ricerca dell’Università di Winnipeg ha dimostrato che il 90% degli acquisti viene fatto perché il colore del marchio o del packaging cattura l’attenzione, scaturisce una sensazione e quindi porta all’azione: acquisto. 

Si tratta di una scelta dettata dall’impulso o ragionata nel tempo?

I fattori possono essere molteplici ma sicuramente la comunicazione commerciale è una di queste e il colore grazie al suo potere persuasivo riesce a catturare la nostra attenzione, lo sentiamo affine e stimola in noi adrenalina nell’acquisto. In 90 secondi siamo in grado di giudicare se positivo o negativo, se acquistare o meno.

Siamo esseri umani e inconsciamente veniamo influenzati dal colore nella scelta di un prodotto e/o di un servizio. La nostra psiche ne percepisce il suo significato psicologico. Ecco perché veniamo rassicurati dal blu Barilla quando compriamo cibo o dall’arancione e nero di Amazon che comunicano dinamicità, positività e affidabilità nell’acquisto sul web. 

Se il tuo prodotto è empatico grazie all’utilizzo del colore si anticipano non solo le azioni ma anche le emozioni dell’altro. Il colore lo possiamo considerare il cervello sociale in grado di comunicare a tutti a livello inconscio. 

Quindi consapevoli del fatto che il colore è importante per comunicare sensazioni ed emozioni, da dove partire quanto vogliamo scegliere il colore giusto per catturare l’attenzione?

Innanzitutto individua una palette con un massimo di 3/5 colori che hai scelto in base al tuo prodotto ma soprattutto in base al tuo target. Loro sono il tuo pubblico pertanto va messo al centro della tua strategia di comunicazione e marketing. 

È importante creare una palette riconoscibile al target che anche senza leggere il brand o altre informazioni sarà in grado di riconoscerlo. Se pensiamo ai grandi brand riconosciamo subito il rosso CocaCola o il blu Philips pertanto quanto entriamo in uno store se l’ambiente richiama i colori del brand l’utente si sentirà rassicurato da una sensazione che conosce già e sarà più propenso ad esplorare nuovi prodotti.

Tieni sempre presente però che ogni colore ha il rovescio della medaglia e che a livello internazionale un colore può cambiare il suo lessico in base al paese di destinazione. 

Di seguito una palette non esaustiva dei colori e del suo significato simbolico:

  • Rosso: passione, attenzione, rabbia, potere, amore;
  • Arancio: gioia, creatività, importanza, successo, determinazione;
  • Giallo: felicità, intelletto, energia, ottimismo, pericolo;
  • Verde: natura, crescita, finanza, freschezza, stabilità;
  • Blu: sicurezza, comunicazione, tecnologia, lealtà, saggezza;
  • Viola: regalità, potere, lusso, ambizione, magia;
  • Rosa: femminilità, compassione, amore, premurosità, giovinezza;
  • Marrone: terroso, retrò, affidabilità, comfort, resistenza;
  • Bianco: purezza, equilibrio, pace, precisione, minimalismo;
  • Grigio: neutralità, pazienza, intelligenza, maturità, malinconia;
  • Nero: raffinatezza, eleganza, potenza, nervosismo, mistero;

Fatti aiutare dalla ruota dei colori, la quale contiene colori caldi e freddi, suddivisi in primari, secondari e terziari. Per combinarli fra di loro esistono alcune categorie:

  1. Colori analoghi: quelli vicini nel cerchio cromatico;
  2. Colori complementari: quelli che si trovano l’uno di fronte all’altro sulla ruota dei colori
  3. La triade: quei colori che si trovano equidistanti sulla ruota
  4. Colori composti: usa i colori opposti su entrambi i lati di gradazione
  5. Colori monocromatici: scelto un colore abbiniamoli a colori molto simili
  6. Tonalità: scelto un colore abbiniamoli alle sue diverse tonalità o saturazioni

Per fortuna la famiglia Adobe ci viene in aiuto e ci permette di avere una biblioteca interna di colori suddivisi in categoria e abbinarli in base al prodotto e/o servizio. Inoltre, on line attraverso la sua applicazione per generare palette di colori ci dà la versione più ampliata generata dalla comunity di designer da scaricare direttamente sul software di elaborazione grafica (Illustrator).

Una volta individuata la palette dei colori costruisci i tuoi strumenti di comunicazione coordinati, dal packaging allo store, dal merchandising al sito internet, il tutto per comunicare con il colore il tuo messaggio.

Se volete scoprire di più sul mondo dei colori, potete trovare tutte le info qui. Link pagina del Master di grafica.

 

Che cos'è il colore? Un godimento, come una palpebra che si chiude, uno svanire leggero.
Roland Barthes

Oppure
Ogni nuovo mattino, uscirò per le strade cercando i colori
Cesare Pavese